Cookies
Il nostro sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Più informazioni
OK

Le piccole imprese

Le piccole imprese  cercano di tenere il passo con la crescente richiesta di archiviazione dati. Il NAS (Network Attached Storage) sembra essere la soluzione più ovvia per tale scopo, essendo facilmente accessibile e molto più semplice da gestire rispetto ai server tradizionali di archiviazione file. I NAS progettati per le piccole imprese, tuttavia, sono  limitati in termini di prestazioni e scalabilità,  e mancano di alcune funzionalità avanzate, tipiche delle SAN iSCSI (Storage Area Network), come servizi di supporto, snapshot dei dati, la replica e la crittografia.
Quindi, le piccole aziende dovrebbe adottare una soluzione compromesso e limitare le performance acquistando un semplici NAS o una soluzione complessa come una SAN, troppo onerosa da gestire?

La risposta è no, D-Link offre una soluzione ibrida per le piccole imprese: lo ShareCenter Pro 1550, un dispositivo di storage conveniente e facile da gestire, ma progettato specificamente per colmare il divario tra questi due estremi.

Più di un NAS

Con montaggio in rack, il dispositivo ShareCenter Pro 1550 dispone di quattro alloggiamenti hot-swap per unità che, se dotate di dischi SATA, consentono di archiviare fino a 12 TB di storage, con funzionalità RAID protetta. Dotato di un processore dual-core, 2GB di memoria e due porte Gigabit di serie, il 1500 può condividere file su protocolli misti Windows, Apple e reti Linux.

La gestione dello ShareCenter avviene tramite una facile interfaccia Web, tipica delle soluzioni aziendali di piccole dimensioni. Ma non è tutto,  infatti la serie  ShareCenter Pro 1550 di D-Link ha una serie di caratteristiche aggiuntive e  tecnologie avanzate che lo rendono diverso dalla concorrenza.

Una soluzione unificata

La famiglia ShareCenter Pro 1550 è una soluzione di storage unificata che, oltre alle funzionalità dei NAS supporta il protocollo iSCSI. Con multipath I / O (MPIO) e LUN masking, è possibile archiviare grandi volumi di dati sui server di rete anzichè doverli archiviare su dischi locali. Senza la necessità di un'infrastruttura SAN specializzata il recupero dei file e la loro condivisione è molto più flessibili; come ad esempio il recupero di un database ed e-mail server, dei dati di backup centralizzato e di disaster recovery.

Inoltre, la soluzione D-Link permette snapshot istantanei dei dati per consentire un rapido ripristino in caso di  problema, evitando di dover recuperare i dati da un backup. Fino a 32 istantanee recuperabili, un benefit che i competitor non installano su macchinari di queste dimensioni e che fanno pagare come extra.

Lo ShareCenter Pro 1550 può anche connettersi ad altri storage iSCSI, utilizzandoli come dischi virtuali per espandere la capacità di storage disponibile - ancora una volta, non è qualcosa che si trova comunemente in questa classe di prodotto.

Una soluzione robusta

Mentre la maggior parte delle piccole unità di storage aziendali hanno un solo alimentatore, lo ShareCenter Pro 1550 dispone di due alimentatori ridondanti per un utilizzo continuo, anche in caso di guasto di uno dei due. Gode ​​anche di porte USB per la protezione UPS e due connessioni Gigabit Ethernet. La protezione RAID, naturalmente, è di serie, inoltre è dotato di tecnologia esclusiva chiamata Predictive Data Migration (PDM) per monitorare continuamente i dischi della macchina e, se viene rilevato un errore, è possibile trasferire i dati su un disco sano per garantire la continuità.

D-Link riconosce anche l'importanza del backup. Così come la funzione snapshot, i backup possono essere fatti su unità esterne o nel cloud dando alle piccole imprese l'equivalente di un backup fuori sede a costi minimi. Un'altra opzione professionale messa a disposizione delle pmi in un formato facile da gestire.

Una soluzione Green

Infine vale la pena notare che lo ShareCenter Pro 1550 è un prodotto Green, a ridotto consumo energetico, con gli alimentatori certificati 80 Plus e l'opzione stand-by  in caso di non utilizzo, la tecnologia Massive Array dei dischi Idle (MAID 2.0), che regola automaticamente lo spegnimento dei dischi non in uso.

E nonostante la ricchezza di funzionalità di alto livello non si trovano, tra i prodotti dei competitor, prodotti comparabili con lo ShareCenter Pro 1550: una soluzione conveniente e facile da gestire, anche per le piccole imprese. Una soluzione che può essere implementata e utilizzata senza la necessità di conoscenze informatiche specialistiche, per servire alle esigenze di storage di una vasta gamma di piccole imprese, dei loro utenti e sopperire alle applicazioni mission critical.